Lasciatemi solo; soffro troppo

Lasciatemi solo; soffro troppo

La sera del 25 giugno 1867 Don Bosco narrava ai giovani uno dei suoi sogni più suggestivi. Gli sembrò di essere sulla via che conduce a… (e nominò la città), quando si sentì chiamare per nome dalla sua Guida.

L’inondazione e la zattera salvatrice

L’inondazione e la zattera salvatrice

Questo sogno fu narrato da Don Bosco ai suoi giovani la sera del 1 gennaio 1866. È stato intitolato: Avvenire della Congregazione Salesiana e sua missione salvatrice in mezzo alla gioventù. In esso Don Bosco presenta alla rapita e commossa fantasia dei suoi figliuoli il vasto panorama delle vicende della vita dello spirito colorando, con […]

Fiori e frutti a Maria

Fiori e frutti a Maria

La sera del 30 maggio 1865, chiudendo il mese di Maria, Don Bosco raccontò di aver visto in sogno un grande altare dedicato alla Vergine e i giovani del suo Oratorio che, in processione, avanzavano cantando verso di esso. Alcuni cantavano con voci angeliche, altri con voci roche, altri stonavano; c’erano perfino dei ragazzi che […]

San Luigi Orione: Il Ragazzino con le ginocchia nella sabbia

San Luigi Orione: Il Ragazzino con le ginocchia nella sabbia

Dietro un povero con l’ombrello aperto Nell’ottobre del 1886 entrò a Valdocco un ragazzino di Pontecurone (Alessandria), figlio di un povero selciatore di strade. Si chiamava Luigi Orione.

Francesco Dalmazzo

Francesco Dalmazzo

Un ragazzo e 400 pagnotte Francesco Dalmazzo era un ragazzino di famiglia benestante. A 15 anni, da Cavour, l’avevano mandato a frequentare le scuole di Pinerolo. I voti erano ottimi. Nella scuola lesse alcuni fascicoli delle Letture Cattoliche scritte da don Bosco, e domandò affascinato chi fosse quel prete. Gli risposero che aveva fondato in […]

facebook.com/sognidonbosco
© 2018 I sogni di Don Bosco · Tema Crumbs di WPCrumbs